Evoluzione attuale

Per tenere costantemente conto delle circostanze che cambiano, le tariffe vengono periodicamente rinegoziate.

Estensione ai supporti di memoria soggetti a indennità

La produzione e l’importazione di supporti audio e audiovisivi adatti alla registrazione di opere, come ad esempio CD e DVD, sono soggette a indennità conformemente alla legge sul diritto d’autore. Questi diritti sono esercitati dalle società di gestione mediante le tariffe.

Nel 2006 la CAF ha approvato la nuova tariffa comune 4d che disciplina l‘indennità sui supporti di memoria digitali in apparecchi di registrazione audio e audiovisivi (come ad es. l'iPod della Apple). Con l’avvento dell’iPod della Apple è stato necessario equiparare i cellulari musicali ai lettori MP3 già soggetti al pagamento di un'indennità. A tale scopo, le società di gestione hanno proposto l’introduzione della tariffa comune 4e che nel marzo del 2010 la CAF ha approvato in linea di principio con un‘indennità ridotta. Le associazioni per la tutela dei consumatori hanno accolto favorevolmente questa decisione. I produttori/importatori di cellulari musicali, invece, hanno protestato e mettono in dubbio la base legale della tariffa.

Compensi nell’ambito della televisione via Internet

Per decenni la televisione è entrata nelle case degli Svizzeri esclusivamente attraverso la rete via cavo (la ricezione via satellite è ancora marginale). Ma negli ultimi anni si è diffusa un’altra via di trasmissione, ovvero Internet. Se il segnale viene ricevuto sullo schermo televisivo (come nel caso di Swisscom TV), sul piano del contenuto questa utilizzazione non si differenzia dalla classica TV via cavo e pertanto è assoggettata alla tariffa comune 1 che disciplina la ritrasmissione. Per la ritrasmissione sullo schermo del PC o sul cellulare il mercato ha chiesto invece nuovi modelli d’offerta. Di questo tiene conto la tariffa comune 2b che, con modelli d‘indennità specifici, va incontro anche alle esigenze degli operatori gratuiti che si finanziano con la pubblicità.

INell’ambito della televisione via Internet il mercato cerca di accattivarsi la simpatia degli utenti mettendo a loro disposizione dei servizi supplementari. Tra questi vi è anche il cosiddetto Virtual Private Video Recorder (vPVR), reso possibile solo grazie alla tariffa comune 12. Questo servizio consente agli utenti di registrare una trasmissione su una partizione di memoria di un terzo operatore e di rivederla quando vogliono. Memorandum TC 12

Altri link :

Adrian Frutiger

«Senza la SUISA non riuscirei a fare quel che mi piace fare. Questo perché i produttori non è che paghino molto per la musica. La gestione dei diritti costituisce pertano una parte consistente delle mie entrate.»