Flusso di denaro

Flusso di denaro nelle tariffe comuni

Quando si applica una tariffa comune la società di gestione si assume l’incasso per tutte le società o gli aventi diritto interessati. Dovendo rivolgersi a un’unica azienda, gli utenti devono sostenere spese amministrative notevolmente ridotte. La società incaricata dell’incasso detrae dagli introiti un‘indennità per le spese sostenute. Dopo di che, la somma effettiva da ripartire viene trasferita alle società interessate in base a un criterio precedentemente concordato. Ogni società detrae dalla propria quota delle somme destinate a finanziare le proprie fondazioni culturali, previdenziali e assistenziali e a coprire le proprie spese amministrative. Infine, si procede alla ripartizione tra gli aventi diritto.

Flusso di denaro nelle tariffe specifiche per determinati repertori

Per quanto concerne le tariffe individuali, non si effettua una ripartizione approssimativa tra le società. Dopo aver coperto le proprie spese e dopo aver detratto le somme destinate alla cultura, alla previdenza e all’assistenza, la società ripartisce gli introiti tra gli aventi diritto interessati in base al proprio regolamento di ripartizione.

Nicole Seiler

«Sono socio della SSA sin dagli inizi delle mie creazioni e apprezzo i suoi consigli giuridici e la sua competenza nel campo del diritto d’autore.»